Non mi sono mai occupato di blog

Berlusconi torna in campo. L’Italia è il paese che odia.

Berlusconi si è detto costretto a tornare in campo. Gli ultimi sondaggi lo danno per condannato.

Dopotutto erano già 24 ore che non smentiva qualcosa.

Silvio torna in campo in seguito alla condanna. Ma ciò non basta a farmi odiare i suoi giudici.

“Qui viene davvero voglia di espatriare, di andare a vivere all’estero”. All’Alpitour ha chiesto l’opuscolo “paesi senza estradizione”.

Berlusconi ha voglia di andare all’estero. Dopotutto è lì che si trovano i suoi soldi.

Berlusconi “Resto per risanare la giustizia”. Esattamente quello che cercavamo: un premier disinteressato alla crisi finanziaria.

“Il più grande problema dell’Italia è questa magistratura”. La crisi economica è di nuovo alle spalle.

Ma se ha già versato al fisco tutto ciò che ha evaso  allora ha ragione lui, il bilancio è risanato.

Berlusconi garantisce che le primarie del PdL ci saranno, ma funzioneranno così: chi vince cede l’incarico a Berlusconi.

“Sulla mia innocenza ci sono molte prove”. Ma una legge sciagurata ha reso illegali quelle intercettazioni.

Comincia la conferenza stampa.

Una volta quando ti arrestavano avevi diritto ad una telefonata.
Ora hai diritto ad un comizio elettorale in diretta tv.

C’è anche Ghedini. Berlusconi risponde agli italiani solo in presenza del suo avvocato.

Giornalisti, qualunque domanda facciate potrà essere usata contro di voi.

Io sinceramente mi aspettavo qualcosa di più che una banale conferenza stampa. Tipo che arrivasse a nuoto al carcere dell’Isola d’Elba.

Berlusconi promette ospedali per curare i bambini del mondo.
Vi si è intenerito il cuore? Bene, così ora non farete caso al resto delle stronzate.

A fondo sala un bambino pelato ha sputato fuori mezzo bronco urlando “Non mi importa, devi andare in galera!”

Bambini malati di tutto il mondo, perdonatemi, lo voglio in galera anch’io.

Berlusconi prosegue raccontando di quella volta che sconfisse lo spread a mani nude.

La prima fila della conferenza stampa sembrava il lunotto posteriore di un’auto. Pieno di cagnolini che annuivano.

Poi ha parlato del Pil sommerso. In qualità di esperto.

Berlusconi si impegna a ridurre le tasse. Lui conosce un sistema che ti danno quattro anni e poi non li sconti.

Vi ricordate quando Berlusconi sostenne che Merkel e Sarkozy gli risero in faccia per una sua barzelletta?
Lui no. Stavolta ha fatto l’offeso.

Berlusconi ha passato l’intero pomeriggio ad inquinare le prove.

Ha parlato continuamente di complotti. Persino di scie chimiche e di signoraggio.

Un giornalista serio avrebbe dovuto interromperlo “Ok, taglia corto. Ma l’evasione?”

Un discorso noioso e prolisso. Cameraman attenti a non inquadrare il pubblico, stavano tutti dormendo.

E da oggi suo nipote sa che non dovrà mai chiedergli di raccontargli una storia.

A fine discorso probabilmente monteranno gli applausi per Kofi Annan.

Come conferenza è pallosissima, ma è la puntata di “Lie to me” più ricca di spunti che abbia mai visto.

Berlusconi si è lamentato di tutto. E ha dato la colpa al governo precedente.

Ho sperato che qualcuno entrasse insala urlando “Ehiiii, nell’altra sala c’è Beppe Grillooooooooo”

Berlusconi parla da mezzora. Ed è ancora la prima barzelletta.

“Gli italiani devono imparare a votare”. Sento che adesso giocherà la sua nuova carta: l’esercito.

(Ma più parla e più sento di dovergli dare ragione: ha l’aria di uno che non scopa mai)

Berlusconi puntualizza che intende riformare la giustizia. Le fregherà la bilancia.

Tra un po’ dovrebbe arrivare anche la scena dello svenimento.

Ogni volta che vedo Ghedini e Berlusconi assieme mi chiedo dove cazzo sia finito Breivik.

Poi Ghedini mi fa pensare a tutti gli errori di cui è pieno il nostro Codice Penale.

Ghedini gioca tutte le notti a Tetris con gli articoli di Diritto Processuale.

Nella prossima edizione del Monopoly la carta ‘Uscite gratis di prigione’ verrà sostituita da una foto di Ghedini.

Continuano le domande a Berlusconi: io l’unica cosa che gli chiederei è che misura di manette indossa.

Ruby intanto ha aperto il suo centro estetico. A giudicare dal lifting di Berlusconi non dev’essere molto brava.

In effetti non si riesce a capire se quello lì è Berlusconi o un plastico di Vespa.

“Io non mi sono mai occupato di televisione” ha detto Berlusconi. Famoso in tutto il mondo per gli ospedali per bambini.

“Non mi sono mai occupato di televisione”. Berlusconi ha riassunto in una semplice frase il nostro torpore dell’ultimo ventennio.

“Non mi sono mai occupato di televisione”. Per sistemare il decoder ha sempre chiamato il tecnico.

Notare come sequestrano immediatamente il microfono al giornalista che ha posto la domanda, per evitare che controbatta

Scommetto che intanto lo spread riprendeva a crescere.

“Ci vuole assolutamente la separazione delle carriere” ha detto Berlusconi, imprenditore e politico.

Conferenza terminata. Sono un po’ deluso, non ha promesso il milione di posti di lavoro.

Marcello Sorgi “Il PdL dovrebbe prendere le distanze da quello che ha detto Berlusconi”. Se qualcuno lo facesse domani troverebbe le valigie fuori

“Con questo dietrofront Berlusconi mette in gioco la sua credibilità”. Cose che capitano alla centoduesima smentita.

Qualcuno ha registrato quello che ha detto Berlusconi? No perchè domani smentirà nuovamente tutto.

Ho capito! I seguaci di Berlusconi soffrono della stessa malattia del personaggio di Memento. Compratevi una cazzo di polaroid.

Mentana intervista Belpietro. Sullo sfondo il rumore di un finto attentato.

Berlusconi parla del futuro del PdL. “Angelino, devi mettere una firma qui, una qui e una qui”.

Ma qualcuno mi spiega qual è il ruolo di Alfano? Se non fosse per il lodo io non saprei nemmeno chi è.

Pavlov trattava i suoi cani meglio di quanto Berlusconi stia trattando lui.

Il discorso odierno di Berlusconi ha avuto un unico grande effetto: far tornare simpatico Beppe Grillo.

Annunci

One Response to Non mi sono mai occupato di blog

  1. Pingback: Spuntatine (35) « MAL DI CAPELLI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: